Vito Dell’Aquila e Simone Alessio, il sogno Olimpico ha inizio

La squadra italiana è pronta a fare il suo debutto ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020 questo fine settimana alla Makuhari Messe Halle. MASTKD.com ha parlato in esclusiva con il direttore tecnico Claudio Nolano.

Vito Dell’Aquila e Simone Alessio, il sogno Olimpico ha inizio

Sono due gli italiani del Taekwondo presenti a Tokyo dopo lo “zero” di cinque anni fa a Rio. Vito Dell’Aquila è il primo a debuttare alla Makuhari Messe Halle nella categoria -58 kg contro l’ungherese Omar Salim sabato 24 luglio alle 5.20 del mattino. Il 26 luglio toccherà a Simone Alessio (-80 kg) contro il brasiliano Martin Soares alle 3.15.

Il direttore tecnico è Claudio Nolano, 45 anni, che sul quadrato ha combattuto ai Giochi di Sydney nel 2000. “Siamo pronti, abbiamo lavorato duramente per arrivare nelle migliori condizioni in Giappone”, racconta poco dopo aver concluso l’allenamento nel pomeriggio di Tokyo. “Bisogna pensare esclusivamente al primo combattimento, un passo alla volta. Vito affronta un ragazzo ungherese molto giovane (classe 2003), il classico outsider”.

“Lo abbiamo studiato, va rispettato. Ma il nome di Dell’Aquila è stampato al numero 2 del ranking olimpico al termine di un percorso di crescita costante. Simone al contrario ha in Soares un avversario impegnativo. Ma è un campione del mondo e non deve temere nessuno. Abbiamo buone possibilità con entrambi i nostri ragazzi, ma non vuol dire che sarà facile”, ha concluso il Direttore Tecnico.

DEJA UNA RESPUESTA

Por favor ingrese su comentario!
Por favor ingrese su nombre aquí